Prosciutto di Carpegna DOP, dalla prima all’ultima fetta

  • -

Prosciutto di CarpegnaAma definirsi semplicemente “tagliatore di prosciutto”, ma per tutti è “il maestro tagliatore”: abbiamo incontrato Amilcare Mariotti, la persona di riferimento per chi, come noi, vuole sapere tutto sul Prosciutto di Carpegna DOP, un prodotto in grado di incantare fin dalla prima fetta. Ci spiega Amilcare: “Bisogna affettarlo sottilmente per apprezzarne appieno il gusto”. Lui che, ancora oggi, lo taglia a coltello portando avanti una tradizione secolare. A Carpegna, un paesino marchigiano immerso nel Parco del Sasso Simone e Simoncello, la produzione di prosciutti risale addirittura al XV secolo. In questa zona fortemente vocata alla produzione di salumi e insaccati si trova la sede marchigiana di Brendolan Prosciutti, un’azienda che ha deciso di produrre solo prosciutto crudo, e di mettere a disposizione l’esperienza e la dedizione di una realtà specializzata. Ci racconta Amilcare: “Quando mi chiedono cos’ha di unico questo prodotto rispondo Ma avete sentito che aria si respira qui?” ci dice con spontaneità Amilcare; poi sorride e sottolinea: “Noi di Carpegna siamo molto esigenti in quanto a prosciutto”. Il suo sapere è ampio e non stupisce che Brendolan Prosciutti riponga in lui una profonda fiducia. “Un buon prosciutto si capisce all’occhio – ci spiega – perché una fetta con un bel grasso uniforme e bianco è già sinonimo di carne di qualità, proveniente da suini allevati lentamente e con cura”.

Il Prosciutto di Carpegna è stato insignito del marchio DOP nel 1996, perché realizzato rigorosamente a partire da cosce di suini italiani che vengono salate e lasciate stagionare a lungo, secondo precise indicazioni. Un’attenzione che si riscontra nel gusto e, prima ancora, nel profumo persistente. “Alle signore che incontro al supermercato dico sempre di preferire la qualità alla quantità – conclude Amilcare – perché devono sapere cosa mettono nel piatto dei loro mariti”. La riconoscibilità di questo prosciutto, di forma tondeggiante tendente al piatto, è assicurata dal marchio DOP visibile su ogni pezzo: garanzia di qualità, dalla materia prima alla stagionatura, per il Prosciutto di Carpegna DOP, buono dalla prima all’ultima fetta.