Insegnamento

Credo nella formazione. Sarà perché sono il frutto del mio percorso o forse perché quando mi chiedono Chi sei, rispondo cosa faccio.

Quelli che in foto lanciano i tocchi sono i miei ragazzi, una delle migliori classi di specializzazione dell’alberghiero. Essere nel loro percorso è entusiasmante e il mio lavoro consiste ogni anno nel conquistarmi la fiducia di futuri cuochi, pasticceri e maître, nel motivarli ad apprendere, nel far crescere la fiducia che hanno in se stessi, nel fare in modo che abbiano voglia del loro domani. Li invito a guardare oltre e a lottare per realizzare il loro sogno: fare della propria passione un lavoro.

Nell’insegnamento utilizzo anche gli strumenti che il coaching mi ha permesso di apprendere e sperimentare su me stessa e sui coachee che seguo. Sono molto esigente perché nel lancio dei tocchi, oltre all’entusiasmo di chi ha concluso un percorso, ci sono i sogni di chi si appresta a entrare nel mondo del lavoro, dove l’umiltà è vitale ma il viso va portato alto.

Credo molto nella formazione continua come mezzo per lavorare su di sé, scolpire la propria personalità, guardare avanti e dare di più anche agli altri. Da febbraio 2018 mi sono iscritta al Corso di laurea triennale Metodi e tecniche delle interazioni educative, un percorso stimolante che mi mette in discussione e forma in me nuovi quesiti e spunti. Sono certa che anche i miei ragazzi godranno di questo nuovo cammino.